Normativa Ambiente

Normativa Gestione e Smaltimento Rifiuti Pericolosi

2014

2013

2012

  • Decreto Ministero Ambiente 20 gennaio 2012. Parametri tecnici relativi alla gestione degli pneumatici fuori uso (Pfu) da veicoli fuori uso.
  • Dl 25 gennaio 2012, n. 2. “Dl Ambiente” – Materiali da riporto – Sacchetti biodegradabili – Emergenza Regione Campania
  • D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43. Regolamento recante attuazione del Regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 maggio 2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra.
  • Dl 9 febbraio 2012, n. 5. Decreto-legge “Semplificazioni” – Misure in materia di rifiuti, appalti, energia, tutela dell’aria, territorio.
  • Decisione Commissione Ue 2012/119/Ue. Linee guida su raccolta di dati e elaborazione di documenti di riferimento sulle Bat – Assicurazione della loro qualità – Direttiva 2010/75/Ue.
  • Decisione Commissione Ue 2012/115/Ue. Emissioni industriali – Piani nazionali transitori – Direttiva 2010/75/Ue.
  • Regolamento Commissione Ue 135/2012/Ue. Spedizioni di rifiuti – Inclusione di alcuni rifiuti non classificati nell’allegato III B del regolamento 1013/2006/Ue.
  • Legge 24 febbraio 2012, n. 14. Conversione in legge del Dl 216/2011, cd. “Milleproroghe” – Sistri, discariche, emergenza Campania, Cov.
  • Decisione Commissione Ue 2012/134/Ue. Produzione del vetro – Migliori tecniche disponibili (Bat) per emissioni industriali – Direttiva 2010/75/Ue.
  • Decisione Commissione Ue 2012/135/Ue. Produzione di ferro e acciaio – Migliori tecniche disponibili (Bat) per emissioni industriali.
  • Legge 24 marzo 2012, n. 27. Conversione in legge del cosiddetto “Dl liberalizzazioni” – Misure in materia di appalti, rifiuti, energia, imballaggi, servizi locali.
  • Legge 24 marzo 2012, n. 28. Conversione in legge, con modificazioni, del Dl 2/2012, recante misure straordinarie e urgenti in materia ambientale – Materiali da riporto – Sacchetti biodegradabili – Emergenza campana.
  • D.P.R. 28 febbraio 2012, n. 55. Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 23 aprile 2001, n. 290, per la semplificazione dei procedimenti di autorizzazione alla produzione, alla immissione in commercio e alla vendita di prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti.
  • Legge 4 aprile 2012, n. 35. Conversione in legge del Dl 5/2012 (“Semplificazioni”) – Misure in materia di rifiuti, appalti, energia, tutela dell’aria, territorio.
  • Decreto direttoriale Ministero Ambiente 26 aprile 2012. Approvazione del contributo per la gestione degli pneumatici fuori uso (Pfu) da veicoli fuori uso.
  • Decisione Commissione Ue 2012/249/Ue. Emissioni industriali – Determinazione dei periodi di avvio e di arresto ai fini della direttiva 2010/75/Ue.
  • Legge 11 maggio 2012, n. 56. Conversione in legge del Dl 15 marzo 2012, n. 21 recante poteri speciali del Governo sugli atti di modifica degli assetti societari nei settori energia, trasporti, comunicazioni (“Golden share”).
  • Decreto Ministero Ambiente 24 maggio 2012. Veicoli fuori uso – Modifica all’allegato II del Dlgs 209/2003 in recepimento della direttiva 2011/37/Ue.
  • Decreto Ministero Ambiente 25 maggio 2012, n. 141. Ulteriori modifiche al Dm 18 febbraio 2011, n. 52 recante istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (cd. “Tu Sistri”).
  • Regolamento Commissione Ue 493/2012/Ue. Norme dettagliate per calcolo efficienza riciclaggio rifiuti di pile e accumulatori – Integrazione direttiva 2006/66/Ce.
  • Regolamento Commissione Ue 519/2012/Ue. Inquinanti organici persistenti – Modifica dell’allegato I del regolamento 850/2004/Ce.
  • Dl 22 giugno 2012, n. 83. Misure urgenti per la crescita del Paese (cd. “Dl Crescita”) – Sospensione operatività Sistri – Energia – Appalti – Servizi pubblici locali.
  • Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2012/19/Ue. Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) – Abrogazione direttiva 2002/96/Ce.
  • Dl 6 luglio 2012, n. 95. Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica (cd. “Spending review”) – Competenza provinciale sull’ambiente – Gestione rifiuti come funzione fondamentale dei Comuni – Appalti – Servizi pubblici locali.
  • Regolamento Commissione Ue 674/2012/Ue. Esportazione di alcuni rifiuti destinati al recupero verso alcuni paesi non appartenenti all’Ocse – Modifica del regolamento 1418/2007/Ce.
  • Decreto Ministero Ambiente 10 agosto 2012, n. 161. Disciplina dell’utilizzazione delle terre e rocce da scavo – Criteri qualitativi da soddisfare per essere considerati sottoprodotti e non rifiuti – Attuazione articolo 49 del Dl 1/2012 (“Dl Liberalizzazioni”).
  • Dlgs 1° ottobre 2012, n. 186. Disciplina sanzionatoria per la violazione delle norme relative ai sottoprodotti di origine animale di cui al regolamento 1069/2009/Ce – Abrogazione Dlgs 21 febbraio 2005, n. 36.
  • Direttiva Commissione Ue 2012/51/Ue. Restrizione dell’uso di determinate sostante pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (“Aee”) – Modifica della direttiva 2011/65/Ue – Esenzione per le applicazioni contenenti cadmio.
  • Direttiva Commissione Ue 2012/50/Ue. Restrizione dell’uso di determinate sostante pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (“Aee”) – Modifica della direttiva 2011/65/Ue – Esenzione per le applicazioni contenenti piombo.
  • Decreto Ministero Ambiente 17 ottobre 2012, n. 210. Modifiche al Dm 52/2011 (“Tu Sistri”) – Sospensione contributi 2012.
  • Decreto Ministeriale 24 ottobre 2012, n. 544. Integrazione del programma di finanziamenti, destinato alle Regioni, volto al miglioramento della qualità dell’aria attraverso l’ammodernamento del parco circolante destinato al trasporto pubblico locale.
  • Regolamento Commissione Ue 1063/2012/Ue. Applicazione del regolamento (Ce) n. 1069/2009 – Norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano – Modifiche al regolamento (Ue) n. 142/2011.
  • Regolamento Commissione Ue 1097/2012/Ue. Sottoprodotti di origine animale – Regolamento di esecuzione che modifica il regolamento 142/2011.
  • Decreto Ministero Politiche agricole 6 dicembre 2012. Interventi di gestione ecologica degli imballaggi nei programmi operativi delle organizzazioni di produttori ortofrutticoli.
  • Regolamento Commissione Ue 1179/2012/Ue. Criteri per determinare quando i rottami vetrosi cessano di essere considerati rifiuti (“end of waste”).
  • Dpcm 20 dicembre 2012. Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) 2013.

2011

  • Decreto Ministero Ambiente 20 giugno 2011. Commercianti e intermediari dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi – Modalità e importi delle garanzie finanziarie per l’iscrizione all’Albo.
  • Decreto legislativo 7 luglio 2011, n. 121. Attuazione della direttiva 2008/99/Ce sulla tutela penale dell’ambiente – Attuazione della direttiva 2009/123/Ce – Modifiche alla parte IV del Dlgs 152/2006 in materia di gestione dei rifiuti.
  • Regolamento 11 luglio 2011, n. 664/2011/Ue. Regolamento recante modifica del regolamento (Ce) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle spedizioni di rifiuti al fine di includere alcune miscele di rifiuti nell’allegato IIIA.
  • Decisione 8 settembre 2011, n. 2011/534/Ue (Restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Modifica alla direttiva 2002/95/Ce. Esenzioni per piombo e cadmio).
  • Legge 14 settembre 2011, n. 148 – Conversione in legge del Dl 138/2011. (Ripristino Sistri. Dia e Scia. Servizi locali. Robin tax su energia).
  • Decisione Commissione Ue 2011/632/Ue. Incenerimento rifiuti – Questionario da utilizzare per le relazioni concernenti l’applicazione della direttiva 2000/76/Ce
  • Decreto Ministero Ambiente 10 novembre 2011, n. 219. Modifiche e integrazioni al Dm del 18 febbraio 2011, n. 52 (“Regolamento Sistri”).
  • Decreto Ministero Ambiente 12 novembre 2011. Dichiarazione Sistri (cd. “Mudino”) – Proroga dei termini.
  • Decisione Commissione Ue 2011/753/Ue. Regole e modalità di calcolo per il rispetto degli obiettivi di riciclaggio e recupero dei rifiuti.
  • Direttiva Consiglio Ue 2011/97/Ue. Discariche – Criteri specifici di stoccaggio del mercurio metallico considerato rifiuto – Modifica della direttiva 1999/31/Ce.
  • Dpcm 23 dicembre 2011. Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale (Mud) 2012.
  • Dl 29 dicembre 2011, n. 216. Proroga di termini previsti da disposizioni legislative (cd. “Milleproroghe”) – Sistri, Discariche, Ato, Emergenza campana e Cov.

2010

  • Decreto Ministeriale 8 marzo 2010. Regolamento recante modalità semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) da parte dei distributori e degli installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), nonché dei gestori dei centri di assistenza tecnica di tali apparecchiature.
  • Decreto legislativo 3 dicembre 2010, n.205. Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive.

2009

  • Decreto Ministeriale 13 maggio 2009. Modifica del decreto 8 aprile 2008, recante la disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato, come previsto dall’articolo 183, comma 1, lettera cc) del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche.

2008

  • Decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188. Attuazione della direttiva 2006/66/CE concernente pile, accumulatori e relativi rifiuti e che abroga la direttiva 91/157/CEE.
    1. Disciplina l’immissione sul mercato delle pile e degli accumulatori e la raccolta, il trattamento, il riciclaggio e lo smaltimento dei rifiuti di pile e di accumulatori.
    2. Si applica a tutte le pile e accumulatori immessi sul mercato dal 18 Dicembre 2008.
    3. Comprende anche pile ed accumulatori contenuti in AEE (Apparecchi Elettrici e Elettronici) e veicoli.

2006

  • Decreto legislativo del 3 aprile 2006, n. 152Norme in materia ambientale. Decreto di attuazione della Legge 15 dicembre 2004, n. 308 – “Delega al Governo per il riordino, il coordinamento e l’integrazione della legislazione in materia ambientale“.

2005

  • D.lgs 25 luglio 2005, n. 151. Sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche e elettroniche – rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche.
  • Decreto 23 settembre 2005 (traduzione in lingua italiana del testo della versione 2005 dell’Accordo ADR).
    • Disposizioni generali
    • Classificazione
    • Lista delle merci pericolose, disposizioni speciali ed esenzioni
    • Utilizzazione degli imballaggi e delle cisterne
    • Procedure di spedizione
    • Costruzione degli imballaggi, di Gir, di grandi imballaggi e cisterne
    • Condizioni di trasporto, carico, scarico e movimentazione
    • Equipaggiamento di trasporto e trasporto
  • D.M. 17 novembre 2005, n. 269 (regolamento attuativo degli articoli 31 e 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, relativo all’individuazione dei rifiuti pericolosi provenienti dalle navi, che è possibile ammettere alle procedure semplificate).

2003

  • D.M. del 3 luglio 2003, n. 194.Regolamento concernente l’attuazione della direttiva 98/101/Ce della Commissione del 22 dicembre 1998, che adegua al progresso tecnico la direttiva del Consiglio 91/157/Cee relativa alle pile ed agli accumulatori contenenti sostanze pericolose.
  • D.P.R. 15 luglio 2003, n. 254. Regolamento recante la disciplina della gestione dei rifiuti sanitari a norma dell’articolo 24 della legge 31 luglio 2002, n. 179.

1998

  • Decreto Ministeriale del 1 aprile 1998, n.145. Regolamento recante la definizione del modello e dei contenuti del formulario di accompagnamento dei rifiuti ai sensi del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n.22
  • D.M. del 1 aprile 1998, n. 148. Regolamento recante approvazione del modello dei registri di carico e scarico dei rifiuti ai sensi degli del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22.

1997

Ottimizzato per:

Smaltimento Amianto Cremona, Rimozione Amianto Cremona, Bonifica Amianto Cremona, Costo Smaltimento Amianto Cremona, Smaltimento Amianto Costi Cremona, Smaltimento Eternit Cremona, Come Smaltire L'amianto Cremona, Incentivi Smaltimento Amianto Cremona, Amianto Da Smaltire Cremona, Smaltire Amianto Cremona